Blog Post 7 regole generali da seguire in acquaponica


Set

27

2016

7 regole generali da seguire in acquaponica

Ti piace l’acquaponica? Richiedi un preventivo 

blog27.09

Ispira le persone a cambiare il mondo producendo cibo sostenibile in un modo alternativo!

Dall’ impianto DWC (deep water culture) con un unico letto di coltivazione a quello da 120 unità completamente avviato in Etiopia, l’acquaponica sta mostrando la sua reale capacità di produrre cibo sostenibile in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo. Un matrimonio tra acquacoltura (allevamento di animali acquatici come pesci, chiocciole, o gamberi in cisterne) e idroponica (coltivazione di piante in acqua), l’acquaponica è una tecnica “pulita e verde” per coltivare in modo efficiente piante in sistemi a ricircolo.

Ad oggi, più di 150 ortaggi diversi, erbe, fiori e piccoli alberi sono stati cresciuti con successo in sistemi acquaponici, tra cui unità di ricerca, domestiche e commerciali.

Sia che tu stia attivando un impianto di acquaponica casalingo, un progetto di acquaponica su larga scala, o un piccolo esperimento scolastico, qui ci sono 7 regole da seguire:

Scegli la cisterna con attenzione. Le vasche dei pesci sono componenti essenziali in ogni unità acquaponica. Qualsiasi vasca per i pesci funzionerà, ma le vasche rotonde con fondi piani o concavi sono raccomandate perché sono più facili da mantenere pulite. Ricorda: prova ad usare vasche di plastica dura inerte o vetroresina, per la loro resistenza e longevità.

Assicura un’adeguata aerazione e circolazione dell’acqua. Ciò significa che dovresti usare acqua e pompe ad aria per assicurarti che l’acqua abbia alti livelli di ossigeno disciolto e un buon movimento dell’acqua e che gli animali, batteri e piante siano in salute. Ricorda: i costi dell’elettricità sono una porzione significativa del budget del sistema quindi scegli pompe e fonti d’energia in modo saggio, e considera l’energia fotovoltaica, se possibile.

Mantieni una buona qualità dell’acqua. L’acqua è la linfa vitale di un sistema acquaponico. È il mezzo attraverso cui tutti i nutrienti essenziali sono trasportati alle piante, ed è lì che vivono i pesci. 5 parametri chiave di qualità dell’acqua sono importanti da monitorare e controllare: l’ossigeno disciolto (5mg/litro), pH (6-7), temperatura (18-30 °C), nitrogeno totale e alcalinità dell’acqua. Ricorda: la chimica dell’acqua può sembrare complicata, ma la gestione reale è relativamente semplice con l’aiuto di comuni kit per il test.

Non sovrappopolare le vasche. Il sistema acquaponico sarà più facile da gestire e verrà protetta da shock e collassi se la densità di stoccaggio è mantenuta bassa. La densità di stoccaggio raccomandata è di 20kg/1000 litri, che permetterà comunque di mantenere un’area di coltivazione notevole. Ricorda: densità di stoccaggio più elevate possono produrre più cibo nello stesso posto, ma richiederanno una gestione più attiva.

Evita di sovraccaricare di cibo e rimuovi il cibo non consumato. I rifiuti e il cibo non consumato sono molto dannosi per gli animali acquatici perché possono marcire nel sistema. Il cibo marcio può causare malattie e consumare l’ossigeno disciolto. Ricorda: nutri gli animali ogni giorno, ma rimuovi il cibo non consumato dopo 30 minuti e regola di conseguenza la porzione del giorno dopo.

Scegli e pianta le piante in modo intelligente. Pianta ortaggi con periodi di maturazione breve (insalata) tra piante con colture a lungo termine (melanzane). Ripiantare in continuazione ortaggi teneri come la lattuga tra piante con lunga fruttificazione fornisce condizioni riparate naturalmente. Ricorda: in generale le verdure a foglia vanno molto bene in acquaponica insieme con alcuni dei più popolari ortaggi a frutto, tra cui i pomodori, cetrioli e peperoni.

Mantieni l’equilibrio tra piante e animali. Usare un sistema di colture a blocchi può aiutare a mantenere un raccolto fisso di animali acquatici e ortaggi tale da mantenere un livello di produzione costante e un costante equilibrio tra pesce e piante. Ricorda: una risorsa sicura di piante e pesci giovani è importante, quindi assicurati di considerare una riserva durante la fase di pianificazione.

Fonte: Link

Ti piace l’acquaponica? Richiedi un preventivo

  Visita la nostra pagina: facebook.com/acquaponica/