Blog Post 10 consigli per una serra Acquaponica


Set

22

2016

10 consigli per una serra Acquaponica

Cosa fare e cosa non fare riguardo una serra Acquaponica

Chiedi un preventivo: Link

C’è un gran numero di informazioni che si possono trovare sulla crescita acquaponica e sulla costruzione di una serra. Ma per quanto riguarda l’utilizzo di acquaponica in una serra? Quali sono le migliori pratiche e le cose alle quali stare più attenti? Ecco 10 raccomandazioni per la progettazione di una serra acquaponica che funzioni tutto l’anno.

1.Progetta lo spazio in pianta

L’ottimizzazione degli spazi non deve essere sottovalutata: la creazione di una planimetria è un imperativo per un inizio di successo.

Serra completa

Serra completa

L’efficienza è fondamentale in una serra acquaponica in cui le vasche dei pesci e le attrezzature occupano spazio sul pavimento. Assicuratevi che tutti gli spazi vengano utilizzati in modo efficace, dal momento che questo è lo spazio che pagate per costruire e poi gestire. Le vasche pesci tonde si inseriscono goffamente in una serra di forma rettangolare, lasciando spazio inutilizzato negli angoli. Le vasche rettangolari possono essere una scelta migliore per le piccole serre, anche se vi è dibattito su quale sia migliore per i pesci.

Se non sei sicuro da dove iniziare con la progettazione, si consiglia di cominciare con la dimensione dei letti di crescita. Da lì è poi possibile determinare il volume del serbatoio di pesce necessario. Una volta che si conosce la dimensione di ciascuno di questi elementi, si può quindi adagiarle su carta, e lavorare a ritroso nel dimensionare la forma di una serra. 

2.Non posizionare le vasche per i pesci alla luce solare diretta

Il sole diretto sulle vasche pesce favorisce la crescita delle alghe e può surriscaldare i serbatoi. Come regola generale, è molto più facile riscaldare i serbatoi che raffreddarli. C’è una moltitudine di modi per riscaldare l’acqua, ma il raffreddamento con refrigeratori è molto costoso. (Idealmente, non c’è bisogno né di uno né dell’altro con una serra efficiente.)

Per non tenere esposti i serbatoi alla luce diretta, è possibile ombreggiare utilizzando una sezione di isolamento del tetto. È possibile utilizzare gli spazi più idonei per i pesci lungo le pareti isolate a nord della serra; anche un isolamento dal tetto per bloccare l’irradiamento diretto e la luce intensa estiva isola parzialmente con ottimi effetti. Ottenendo un certo risparmio di calore in inverno. Questo aiuta anche a mantenere le vasche dei pesci nella zona di temperatura più stabile (più lontano dal vetro o materiali per vetri di plastica). Dal momento che i pesci hanno una gamma di temperature più ristrette rispetto alle piante questa è la soluzione migliorativa per entrambi i mondi. Nelle grandi operazioni commerciali di Acquaponica, si consiglia di utilizzare una stanza isolata separata per acquari.

3.Conoscere le temperature d’esercizio

Tre diversi sistemi biologici occuperanno la vostra serra acquaponica e tutti hanno determinati requisiti di temperatura. Pesci e piante hanno intervalli di temperatura varia in base alla varietà selezionate (ad esempio acqua fredda v. acqua calda). Il terzo elemento è il biofiltro, i batteri ed i vermi che convertono i rifiuti di pesce in fertilizzante. I batteri prosperano a temperature più calde, tra i 21°C e i 32°C.

serra autonoma

Nonostante gli inverni rigidi, la grande serra scolastica in Idaho fa coltivare tutto l’anno utilizzando solo energia solare.

Una parte importante del processo di pianificazione della serra è di identificare questi intervalli di temperatura, e poi pensare a come la vostra struttura li manterrà. A differenza delle temperature delle case, che sono facilmente controllate con un termostato, le serre richiedono più accortezza. Prima di investire in una struttura, parlare con le aziende che costruiscono la serra dichiarando le temperature minime e ciò che è necessario come attrezzatura per il riscaldamento / raffreddamento. Chiedete di prevedere i costi energetici, o fatelo da soli utilizzando un calcolatore on line: http://www.builditsolar.com/References/Calculators/HeatLoss/HeatLoss.htm

effic energetica serra

I metodi di riscaldamento / raffreddamento di una serra variano completamente a seconda del funzionamento e del clima. Propano o elettrico sono più comuni, ma anche i sistemi rinnovabili di energia ad alta efficienza sono ottimi. Esistono sistemi che immagazzinano l’energia solare termica nel sottosuolo uniformando le temperature del giorno e della notte. I sistemi di acqua calda solare forniscono acqua e il riscaldamento degli ambienti per le serre commerciali più grandi. La serra da 730 m quadrati di Acquaponica presso la Scuola Sage a Sun Valley nell’Idaho, per esempio, è riscaldata completamente con acqua calda solare.

4.Non comprate serre economiche

È probabile che abbiate investito, o siate in procinto di investire un bel po’ di tempo e denaro nel vostro sistema Acquaponico. Se non volete chiedere aiuto a professionisti del settore è comunque saggio per proteggere questo investimento, utilizzare una struttura resistente. Le serre di bassa qualità, non sono progettate per carichi di vento e neve e crolleranno in condizioni gravi. Inoltre, sono molto inefficienti in termini generali di energia. Realizzate con materiali sottili, di bassa qualità, che richiedono molto riscaldamento e raffreddamento per fare coltivazioni tutto l’anno nella maggior parte dei climi.

Ad esempio, un coltivatore di acquaponica a Boulder, Colorado ha acquistato un kit a basso costo in policarbonato a effetto serra da un negozio di ferramenta. Nel corso di una ondata di freddo, il suo scaldabagno si è rotto, e la serra mal isolata si è congelata rapidamente. Invece di un sistema di acquaponica florido, si è trovato con i ghiaccioli di pesce. La foto qui sotto mostra un kit serra nel Colorado che è stato abbattuto da venti forti pochi mesi dopo la sua costruzione.

serra rotta

 le serre in kit, solitamente non sono calcolate per forti venti o neve abbondante

È opportuno chiedere garanzie, oltre che le previste spese operative di manutenzione ordinaria e straordinaria. Una serra durevole a basso consumo energetico di solito si ripaga entro un paio di anni.

5.Isolare!

Esistono vari produttori di serre che hanno un occhio di riguardo rispetto all’isolamento termico e all’efficienza energetica, per non parlare dei sistemi di scambio calore con il terreno che assorbono di giorno e rilasciano di notte. Il Policarbonato di copertura è un modo per consentire alle serre di coltivare per tutto l’anno, anche attraverso gli inverni rigidi. Per i nostri clienti di acquaponica, si consiglia anche l’isolamento di diverse altre aree, vale a dire ovunque circoli l’acqua. Il riscaldamento dell’acqua è di solito la più grande spesa di funzionamento di un impianto nella serra in climi freddi. Isolati i serbatoi del pesce e l’impianto idraulico si è in grado di tagliare i costi di riscaldamento in modo evidente. Per esempio, se il vostro impianto idraulico scorre sottoterra, un semplice isolamento delle tubazioni impedisce al suolo freddo di levare il calore dall’acqua. Anche un semplice Isolamento malleabile come il pluriball aiuta a mantenere le temperature della vasca dei pesci.

6.Interrare i serbatoi

  1. pesci interrati

Un altro modo per ridurre i costi di riscaldamento dell’acqua sta nell’approfittare delle naturali proprietà isolanti del suolo. Interrare le vasche dei pesci o del pozzetto non solo aiuta a mantenere le temperature dell’acqua più stabile, ma consente di risparmiare spazio. Questa strategia dipende dalla progettazione del sistema Acquaponico. In un impianto a letti di crescita con flusso e reflusso, gli acquari possono essere interrati. Se si utilizza un sistema che richiede serbatoi del pozzetto, come il sistema di altezza costante a una pompa (o CHOP), i serbatoi del pozzetto sono spesso sepolti in parte sotterrati e le vasche dei pesci lasciate fuori terra.

7.Non lasciare l’impianto idraulico alla fine

Quando si imposta il sistema, l’installazione dell’impianto idraulico è spesso lasciata alla fine, dopo che le vasche dei pesci ed i letti sono stati installati. Tenete a mente, però, che l’impianto idraulico potrebbe dover attraversare la serra. Se non si desidera averlo sul pavimento, deve essere installato prima del pavimento o interrato. Si consideri inoltre che si potrebbe voler accedere all’ impianto idraulico per riparare un componente o espandere il sistema. Così, consideriamo una buona scelta la pavimentazione in mattoni o lastricato. Essi creano una superficie piana che può essere sempre modificata, se necessario.

Pavimenti in calcestruzzo sono molto popolari per le serre acquaponiche. Essi creano un pavimento facile da pulire, e rendono attrezzature di laminazione facile. Tenete a mente, però, che con il calcestruzzo le tubature in genere si pongono in cima al piano e crea un leggero pericolo di scarico.

8.Coprire i serbatoi (quando possibile)

La sorpresa più grande per la maggior parte dei coltivatori in serra provetti è l’umidità. Le serre sono ambienti umidi naturali perché le piante evaporano l’acqua man mano che crescono. Acquari e serbatoi aumentano l’umidità man mano che l’acqua evapora dalle loro superfici. L’alta umidità relativa può essere problematica: ostacola la crescita delle piante e aumenta il rischio di muffe e agenti patogeni. Così, il controllo dell’umidità è una sfida importante per i coltivatori acquaponici. Può essere controllata con un certo numero di metodi, la corretta ventilazione è il principale. Un’altra tattica è quella di coprire i serbatoi in modo che non si diffonda costantemente l’acqua nell’ aria. Teli di plastica o una copertura più robusta possono essere utilizzati per mantenere l’acqua nel serbatoio, non l’aria. Coprendo le vasche dei pesci, potrebbe essere necessario integrare con un aeratore per aerare correttamente l’acqua. Una copertura può anche aiutare a isolare i serbatoi e ridurre la perdita di calore da evaporazione.

9.Non usare legno a vista

L’umidità incide anche sui materiali in una serra. Uno da cui stare lontano è il legno tenero, come il pino, e alcuni materiali compositi in legno. Entrambi possono facilmente marcire e deteriorarsi, ed hanno una durata di vita molto breve in un ambiente umido. Si consiglia di utilizzare metallo e materie plastiche che reggono meglio sotto l’umidità e la condensa. Se si utilizza il legno, dovrebbe essere ben impregnato (anche 10 passate).

10.Pianifica l’espansione

“Le uscite non sono mai troppe”, consiglia uno dei nostri clienti Acquaponici. Pianifica il sistema ora, ma e pensa anche a come si può cambiare se si espande, sia per lo spazio aggiuntivo necessario, sia per il carico elettrico aggiunto. Progettare con “riserva” fin dall’inizio è molto più semplice che farlo dopo. Durante il cablaggio della serra, parlare con un elettricista circa il carico di corrente elettrica e per le possibili ulteriori attrezzature. Si consiglia inoltre di pianificare una certa tolleranza nel caso in cui il sistema reale non dovesse funzionare come previsto … tipo se avete bisogno di un riscaldatore di acqua extra o aeratore? Ci sono note incognite e poi ci sono incognite sconosciute … Vi suggeriamo di pianificare una certa capacità in più.

Chiedi un preventivo: Link

  Visita la nostra pagina: facebook.com/acquaponica/