Solare termico

Acqua sanitaria
  • 1 ÷ 1,2 m2 per abitante della casa;
  • 1 pannello termico parte dai 2 m2 ed arriva anche a 2,65 m2, considerando un accumulo sanitario di 70-80 litri a m2 di collettore;
  • In una abitazione si calcolano 50 litri al giorno pro capite.
Riscaldamento
  • Accumulo 50 – 70 litri m2 di collettore;
  • Rapporto 1 a 10 dei m2 dell’abitazione con il solare termico;
  • L’integrazione del solare termico in un impianto tradizionale fa risparmiare dal 25% al 50% (abitazioni da mediamente a ben isolate e con impianti a bassa temperatura).
Superficie Collettori
  • 1,5 – 3 m2 per ogni kW di potenza dell’impianto termico (integrazione riscaldamento).
Volume Accumulo
  • 50 – 100 litri ogni m2 di superficie captante;
  • In una abitazione si calcolano 50 litri giorno pro capite (Si ipotizza acqua in ingresso a 12°C e temperatura di fornitura di 45°C).
Serpentine
  • Scambiatore interno: > 0,2 m2/m2 di collettori;
  • Scambiatore esterno a piastre: > 0,1 m2/ m2 di collettori.
Inclinazione Dei Collettori
  • Normalmente è consigliata un’inclinazione pari alla latitudine del luogo;
  • Latitudine –10° per sola produzione ACS (estate);
  • Latitudine +10° per integrazione riscaldamento.
NB: In caso di integrazione al riscaldamento è molto opportuno valutare la possibilità di installare i collettori verticali, quindi a parete.
Dimensionamento Dell’ Accumulo
  • Il volume del serbatoio di ACS deve essere superiore al fabbisogno giornaliero (Volume >= 1,5 volte il consumo giornaliero);
  • Inoltre dovrà essere commisurato alla superficie dei collettori solari: (Volume >= 70 litri per superficie collettori);
Es.: per 10m2 di pannelli solari l’accumulo deve essere minimo di 700litri.
imm34imm35imm33 imm32

imm37Catturare ed immagazzinare l’energia solare, usandola a nostro piacimento, in particolare per il riscaldamento dell’acqua calda sanitaria o per il riscaldamento degli ambienti. Il solare termico è una consolidata tecnologia, che consente:

  • La produzione dell’acqua calda sanitaria (circolazione naturale e circolazione forzata)
  • Il riscaldamento (circolazione forzata)
Circolazione naturale
Si tratta di un impianto dove è l’acqua stessa che riscaldandosi sale per convezione in un serbatoio di imm38accumulo (boiler), che deve essere posto più in alto del pannello, dal quale viene distribuito alle utenze domestiche. Il circuito è aperto, in quanto l’acqua che viene consumata viene sostituita dall’afflusso esterno. Questo impianto ha per pregio la semplicità ma è caratterizzato da una maggiore dispersione termica, a scapito della efficienza.
Circolazione forzata
Diversamente dai sistemi a circolazione naturale, in quelli a circolazione forzata il serbatoio di accumulo per l’acqua calda è separato dal pannello.         Si tratta di una scelta impiantistica più complessa rispetto ai sistemi a circolazione naturale; inoltre, la circolazione forzata si rende necessaria in tutti gli impianti medio-grandi (di solito oltre i 6 m²) ed in quei casi in cui non è possibile posizionare il serbatoio ad un’altezza maggiore dei pannelli. Possono essere utilizzati sia i pannelli piani vetrati sia quelli sottovuoto.
imm40
imm41

Impianto a Circolazione Naturale (Acqua Calda Sanitaria)

  • Integrazione o sostituzione dell’impianto esistente
imm42
Impianto a Circolazione Forzata
  • Produzione di ACS integrazione o sostituzione
  • Integrazione riscaldamento esistente
  • ACS + integrazione riscaldamento in automatico
imm43

Conto energia termico

imm44Il conto termico stanzia fondi per una spesa annua cumulata massima di 900 milioni di euro, così suddivisi:

– 200 milioni per interventi realizzati (o da realizzare) dalle Pubbliche Amministrazioni;

– 700 milioni (spesa annua cumulata) per gli interventi realizzati da parte dei soggetti privati quali persone fisiche, condomini e soggetti titolari di reddito di impresa o di reddito agrario.

imm45Gli incentivi non sono cumulabili con altri bonus fiscali e coprono il 40% dell’investimento; vengono somministrati sotto forma di rate annuali, fino ad un massimo di 5 anni e i tetti massimi sono differenziati in base al tipo di intervento, alla potenza dell’impianto ed alla zona climatica in cui i lavori vengono realizzati.

– i soggetti privati possono accedere agli incentivi solo per interventi di piccole dimensioni, relativamente ad impianti per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e sistemi ad alta efficienza, ma non agli incentivi di incremento dell’efficienza energetica

– le Pubbliche Amministrazioni possono accedere ad entrambe le categorie

per il GSE, gli interventi accessibili ai privati sono:

– l’installazione di collettori solari termici, anche abbinati a sistemi di solar cooling

– la sostituzione di scaldacqua elettrci con scaldacqua a pompa di calore

– la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti, con impianti dotati di pompe di calore, elettriche o a gas (utilizzanti energia aerotermica, geotermica o idrotermica) oppure dotati di generatore di calore alimentato da biomassa

Il meccanismo di incentivazione è rivolto a due tipologie di soggetti:

– Amministrazioni pubbliche

– Soggetti privati, intesi come persone fisiche, condomini e soggetti titolari di reddito di impresa o di reddito agrario .

Solare termico 2Pz + acqua calda sanitaria + puffer 300 litri

Il Kit solare è composto da un bollitore solare, una stazione solare integrata e premontata sul bollitore completa di tre sonde, da un vaso di espansione con i relativi accessori, da un anodo elettronico, da un miscelatore termostatico solare, da una valvola di sicurezza e dalla confezione di glicole propilenico. il Kit va completato rispettivamente con due e tre collettori solari e relativi staffeggi presenti nella gamma.
Descrizione UM Quantità
Kit solare – Misura 300 L – Pz. conf. 1 PZ 1
Collettore solare con superficie selettiva – Misura H 2000 x L 1170 x P 73 (*) – Pz. conf. 1 PZ 2
Raccordo D22 x D22, tenuta a secco per collettore solare – Misura D22 x D22 – Pz. conf.1 PZ 2
Raccordo a tenuta metallica con filetto maschio per tubi in rame – Misura 3/4 ” M x DN 22 rame – Pz. conf. 5 PZ 2
Kit tappi – Misura D22 – Pz. conf 1 PZ 2
Coppia guide di aggancio per 2 collettori – Misura L = 2455 mm – pz. conf. 1 PZ 1
Set sostegno doppio (2pz) regolabile per tetto di tegole/coppi – Pz. conf. 1 PZ 1
imm47
imm48